Deliberare, comparare, misurare

Ragion Pratica 26:65-80 (2007)
Abstract
© Carla Bagnoli DELIBERARE, COMPARARE, MISURARE É opinione ampiamente condivisa che l’incommensurabilità e la commensurabilità sono ipotesi sulla natura del valore che pongono delle condizioni pesanti sulla deliberazione e sulla nostra capacità di compiere scelte ragionate. Pragmatisti e pluralisti si sono adoperati ad argomentare che la commensurabilità non è un requisito necessario alla scelta razionale. In questo articolo sosterrò che vi è un argomento ancora più radicale di quello pluralista e pragmatista secondo il quale la commensurabilità, così come l’incommensurabilità, non sono ipotesi sulla natura del valore, ma sono piuttosto atti costitutivi della valutazione. Questo argomento ci invita a ripensare lo scopo della deliberazione e ci richiede di elaborare un linguaggio valutativo più ricco ed articolato di quello dicotomico a cui ci ha abituato il dibattito sulla commensurabilità del valore.
Keywords No keywords specified (fix it)
Categories (categorize this paper)
Options
 Save to my reading list
Follow the author(s)
My bibliography
Export citation
Find it on Scholar
Edit this record
Mark as duplicate
Revision history Request removal from index
 
Download options
PhilPapers Archive


Upload a copy of this paper     Check publisher's policy on self-archival     Papers currently archived: 9,357
External links
  •   Try with proxy.
  • Through your library Configure
    References found in this work BETA

    No references found.

    Citations of this work BETA

    No citations found.

    Similar books and articles
    Analytics

    Monthly downloads

    Added to index

    2009-01-28

    Total downloads

    19 ( #74,831 of 1,088,784 )

    Recent downloads (6 months)

    1 ( #69,666 of 1,088,784 )

    How can I increase my downloads?

    My notes
    Sign in to use this feature


    Discussion
    Start a new thread
    Order:
    There  are no threads in this forum
    Nothing in this forum yet.