185 found
Sort by:
Disambiguations:
Achille Varzi [97]Achille C. Varzi [88]Achille С Varzi [1]
See also:
Profile: Achille Varzi (Columbia University)
  1. Achille Varzi, La Natura E l'Identità Degli Oggetti Materiali [the Nature and Identity of Material Objects].
    to appear in A. Coliva (ed.), Manuale di filosofia analitica, Roma: Carocci.
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  2. Achille Varzi, No Difference Without a Difference Maker.
    to appear in The Philosophical Quarterly.
    No categories
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  3. Achille Varzi, Spatial Reasoning and Ontology: Parts, Wholes, and Locations.
    in Marco Aiello, Ian E. Pratt-Hartmann, and Johan van Benthem (eds.), Handbook of Spatial Logics, Berlin: Springer-Verlag, 2007, pp. 945-1038.
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  4. Roberto Casati, Maurizio Ferraris & Achille C. Varzi, Il Paradigma Dell'oggetto.
    Sarà capitato anche a voi, in treno, di cercare di aprire la porta tra un vagone e l’altro con l’espressivissima maniglia e, solo dopo non esserci riusciti, di aver notato il meno eloquente pulsante sulla destra. Il fenomeno non è troppo diverso da quando, non avendo capito qualcosa, chiediamo di farci un esempio. La convinzione —falsa—che parlare possa essere surrogato dall’indicare degli oggetti nasconde l’idea –vera– che gli oggetti parlino, e che alcuni parlino meglio di altri. Per capirlo, non c’è (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  5. Roberto Casati & Achille Varzi, Events.
    Broadly understood, events are things that happen—things such as births and deaths, thunder and lightening, explosions, weddings, hiccups and hand-waves, dances, smiles, walks. Whether such things form a genuine metaphysical category is a question that has attracted the sustained interest of philosophers, especially in the second half of the 20th century. But there is little question that human perception, action, language, and thought manifest at least a prima facie commitment to entities of this sort: Pre-linguistic infants appear to be able (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  6. Roberto Casati & Achille C. Varzi, Perché I Buchi Sono Importanti: Problemi di Rappresentazione Spaziale.
    Le relazioni spaziali tra gli oggetti che ci circondano nel nostro microcosmo quotidiano o nel macroambiente delle posizioni geografiche e le proprietà spaziali di tali oggetti, come forma e dimensione, sono un soggetto di ricerca privilegiato per quei settori delle scienze cognitive che mirano a rappresentare fedelmente le competenze degli agenti umani. Gran parte del nostro comportamento è descrivibile in termini spaziali: pianifi- chiamo azioni, cerchiamo di eseguirle secondo i nostri piani (eventualmente superando ostacoli imprevisti), ne controlliamo lo svolgimento attraverso (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  7. Roberto Casati & Achille C. Varzi, Spatial Entities.
    Common-sense reasoning about space is, first and foremost, reasoning about things located in space. The fly is inside the glass; hence the glass is not inside the fly. The book is on the table; hence the table is under the book. Sometimes we may be talking about things going on in certain places: the concert took place in the garden; then dinner was served in the solarium. Even when we talk about “naked” (empty) regions of space—regions that are not occupied (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  8. Maurizio Ferraris & Achille C. Varzi, Che Cosa C'è E Che Cos'è. Un Dialogo.
    Hylas. «Veramente, la distruzion de’ frulloni e delle madie, la devastazion de’ forni, e lo scompiglio de’ fornai, non sono i mezzi più spicci per far vivere il pane; ma questa è una di quelle sottigliezze metafisiche, che una moltitudine non ci arriva.» Devo dire che il fastidio di Manzoni verso le metafisiche inconcludenti mi sembra sacrosanto. Ma soprattutto mi sembra sacrosanto il suo richiamo al buon senso, quando aggiunge che «senza essere un gran metafisico, un uomo ci arriva talvolta (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  9. Francesco Orilia & Achille C. Varzi, Truth and Circular Definitions.
    This original and enticing book provides a fresh, unifying perspective on many old and new logico-philosophical conundrums. Its basic thesis is that many concepts central in ordinary and philosophical discourse are inherently circular and thus cannot be fully understood as long as one remains within the confines of a standard theory of definitions. As an alternative, the authors develop a revision theory of definitions, which allows definitions to be circular without this giving rise to contradiction (but, at worst, to “vacuous” (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  10. Fabio Pianesi & Achille C. Varzi, The Context-Dependency of Temporal Reference in Event Semantics.
    Temporal reference in natural language is inherently context dependent: what counts as a moment in one context may be structurally analysed in another context, and vice versa. In this note we outline a way of accounting for this phenomenon within event-based semantics.
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  11. Matthew H. Slater & Achille C. Varzi, Playing for the Same Team Again.
    The following is a transcript of what might very well have been five telephone conversa- tions between Michael Jordan and former Chicago Bulls coach Phil Jackson in early March 1995, just before the announcement of MJ’s comeback after a year spent pursu- ing a baseball career.
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  12. Achille Varzi, Boundary [Encyclopedia Entry].
    A brief review of the main philosophical problems and theories about the nature of boundaries and their place in our conceptual scheme.
    No categories
    Direct download (2 more)  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  13. Achille Varzi, Events [Encyclopedia Entry].
    A critical survey of the main philosophical theories about events and event talk, organized in three main sections: (i) Events and Other Categories (Events vs. Objects; Events vs. Facts; Events vs. Properties; Events vs. Times); (ii) Types of Events (Activities, Accomplishments, Achievements, and States; Static and Dynamic Events; Actions and Bodily Movements; Mental and Physical Events); (iii) Existence, Identity, and Indeterminacy.
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  14. Achille Varzi, Holes [Encyclopedia Entry].
    A brief introduction to the main philosophical problems and theories about the nature of holes and such-like nothingnesses.
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  15. Achille Varzi, Mereology [Encyclopedia Entry].
    An overview of contemporary part-whole theories, with reference to both their axiomatic developments and their philosophical underpinnings.
    Direct download (2 more)  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  16. Achille Varzi, Ontologia.
    L’ontologia è quel ramo della filosofia che, secondo una definizione oggi piuttosto diffusa, verte intorno alla domanda: “Che cosa esiste?”. Nata con Aristotele, sebbene battezzata soltanto nel XVII secolo, questa disciplina ha occupato una posizione di rilievo per tutta la storia del pensiero filosofico, e dopo un periodo di profondo ripensamento nella prima metà del XX secolo è oggi al centro di un rinnovato interesse soprattutto nell’ambito della cosiddetta filosofia analitica. Questo libro offre al lettore italiano un quadro dettagliato e (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download (2 more)  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  17. Achille Varzi, Philosophical Issues in Geography.
    An outline of the wealth of philosophical material that hides behind the flat world of geographic maps, with special reference to (i) the centrality of the boundary concept, (ii) the problem of vagueness, and (iii) the metaphysical question (if such there be) of the identity and persistence conditions of geographic entities.
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  18. Achille C. Varzi, Asimmetrie: Il Disordine Mondiale.
    Viviamo in un mondo tutt’altro che simmetrico. Luca ama Lara, ma lei lo detesta. I ricchi sfruttano i poveri e i belli deridono i brutti, mai viceversa. Chi parla non ascolta, chi ascolta non parla. Anche l’economia è asimmetrica: raramente gli agenti di mercato condividono le medesime informazioni sui beni di scambio, e mentre il venditore tende a tacere la vera natura dei propri prodotti (mai provato a comprare un’auto usata?) il compratore che fiuta l’affare non è da meno (direste (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  19. Achille C. Varzi, Counting and Countenancing.
    I endorse Composition as Identity, broadly and loosely understood as the thesis that a composite whole is nothing over and above its parts, and the parts nothing over and above the whole. Thus, given an object, x , composed of n proper parts, y 1 , … , y n , I feel the tension between my Quinean heart and its Lewisian counterpart. I feel the tension between my obligation to countenance n + 1 things, x and the y i (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  20. Achille C. Varzi, Cover to Cover.
    Baba. In a way, though he didn’t credit the music to Rachmaninov, at least not initially. The original album jacket says “Words and Music by Eric Carmen”. Ali. So he committed plagiarism. I suppose that came out later, which is why Celine Dion was more careful? That’s bad. I mean, it’s bad that people steal music from the classics. Just because they’re dead? I am sure Eric Carmen would have been very upset if Celine Dion had not acknowledged her credit (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  21. Achille C. Varzi, Events, Truth, and Indeterminacy.
    Some statements owe their truth (or falsity) to the way things are; others seem to owe their truth (or falsity) to the way things go. The statement (1) Lou’s hat is lovely will be true or false according to whether Lou’s hat (an object) is lovely or not. The statement (2) Lou’s lecture is boring will be true or false according to whether Lou’s lecture (an event) is boring or not. Davidson (1967) and many others have argued that this distinction (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  22. Achille C. Varzi, Filosofia Italiana: Cosa C'è di Nuovo?
    Il filosofo britannico Alfred North Whitehead—autore, insieme a Bertrand Russell, di quei Principia Matematica da cui è scaturita gran parte della logica del ventesimo secolo—una volta scrisse che l’intera tradizione filosofica europea potrebbe essere letta come una lunga serie di note in calce alle opere di Platone. Tra i filosofi europei vi è poi chi ha affermato che tutta l’opera di Platone potrebbe leggersi come una serie di note in calce ad Anassimandro. Quindi, per l’irresistibile transitività delle note alle note, (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  23. Achille C. Varzi, I Trabocchetti Della Rappresentazione Spaziale.
    Molti sistemi cognitivi, tra cui anche alcuni agenti artificiali, devono rappresentare lo spazio e gli oggetti spaziali per muoversi e agire in modo soddisfacente (per evitare un ostacolo, cogliere un frutto, decidere un punto dove atterrare). Nel caso degli esseri umani, la rappresentazione dello spazio ha anche un aspetto linguistico: sappiamo descrivere le relazioni spaziali o comprendere il significato di una preposizione come ‘tra’ immaginando una situazione spaziale cui essa si applichi. La rappresentazione dello spazio è pertanto un soggetto di (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  24. Achille C. Varzi, Kripke: Modalità E Verità.
    La prima fase della carriera filosofica di Saul Kripke è legata principalmente, se non esclusivamente, ai suoi contributi in ambito logico. Si tratta di contributi che hanno avuto un impatto enorme soprattutto in due capitoli centrali di questa disciplina, la logica modale e la teoria formale della verità, con conseguenze e ramificazioni che hanno interessato un po’ tutta la filosofia analitica contemporanea. In questo capitolo cerchiamo di ricostruirne i tratti principali e di evidenziare la loro portata con particolare riferimento alla (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  25. Achille C. Varzi, Ontologia E Metafisica.
    Il rapporto dei filosofi analitici con la metafisica è stato per lungo tempo difficile e conflittuale. In un certo senso, il movimento analitico venne inizialmente caratterizzandosi proprio in contrapposizione alla tradizione filosofica dominante dell’Ottocento, tutta assorta nell’impresa di rispondere a Kant attraverso rielaborazioni più o meno dogmatiche dell’idealismo critico. In una Cambridge in cui Bradley e McTaggart dominavano incontrastati, Moore non esitava ad accusare di miopia le teorie metafisiche «che pretendono di fornire un’agevole strada per superare le difficoltà che ostacolano (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  26. Achille C. Varzi, RedPill®.
    Morpheus lascia che sia Neo a decidere. Se ingerisce la pillola azzurra, la sua percezione del mondo non cambierà e la vita di Neo continuerà come sempre. Se ingerisce la pillola rossa, il mondo gli si manifesterà quale esso realmente è: una realtà che va ben al di là di quanto Neo possa anche solo lontanamente immaginare. «Pillola azzurra: fine della storia; pillola rossa: resti nel Paese delle Meraviglie e vedrai quanto è profonda la tana del bian- coniglio.» Neo fa (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  27. Achille C. Varzi, Riferimento, Predicazione, E Cambiamento.
    Una buona teoria semantica deve rendere conto del fatto che generalmente il significato di un’espressione complessa dipende dal significato delle parti. In particolare, il valore di verità di un enunciato composto dipende normalmente dal valore di verità degli enunciati che lo compongono e quindi, in ultima istanza, dal valore di verità di enunciati elementari, o «atomici». Tra questi il caso paradigmatico è costituito dagli enunciati in forma soggetto-predicato: (1) xèP, e, fortunatamente, le condizioni di verità di enunciati del genere appaiono (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  28. Achille C. Varzi, The Magic of Holes.
    There is no doughnut without a hole, the saying goes. And that’s true. If you think you can come up with an exception, it simply wouldn’t be a doughnut. Holeless doughnuts are like extensionless color, or durationless sound— nonsense. Does it follow, then, that when we buy a doughnut we really purchase two sorts of thing—the edible stuff plus the little chunk of void in the middle? Surely we cannot just take the doughnut and leave the hole at the grocery (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  29. Achille C. Varzi, Undetached Parts and Disconnected Wholes.
    The Doctrine of Potential Parts (DPP) says that undetached parts, i.e., proper parts that are connected to other parts of the same whole, are not actual entities. They are merely potential entities, entities that do not exist but would exist if they were detached from the rest. They are just aspects of the whole to which they belong, ways in which the whole could be broken down, and talk of such parts is really just talk about the modal properties of (...)
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  30. Achille C. Varzi, Vaghezza E Ontologia.
    La vaghezza è un fenomeno pervasivo del pensiero e del linguaggio ordinario. Abbiamo una buona idea di che cosa significhi dire che una persona è calva, alta, o ricca, ma a volte ci troviamo spiazzati. Alcuni uomini sono chiaramente calvi (Picasso), altri non lo sono (il conte di Montecristo), e altri ancora sono casi intermedi (Bertinotti): non c’è un numero esatto di capelli che segni il confine tra i calvi e i non-calvi. Allo stesso modo, è ridicolo supporre che vi (...)
    No categories
    Translate to English
    | Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  31. Roberto Casati & Achille C. Varzi, Event Concepts.
    Events are center stage in several fields of psychological research. There is a long tradition in the study of event perception, event recognition, event memory, event conceptualization and segmentation. There are studies devoted to the description of events in language and to their representation in the brain. There are also metapsychological studies aimed at assessing the nature of mental events or the grounding of intentional action. Outside psychology, the notion of an event plays a prominent role in various areas of (...)
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  32. Achille Varzi, Author Display.
    Philosophy of Language Philosophy of Logic On a rather popular conception, the paradox of analysis suggests that the intersubstitutivity of analysans and analysandum should be restricted to non-psychological contexts. This is typically taken to be compatible with the idea that two sentences differing only in that one has the analysandum where the other has the analysans express exactly the same proposition. In this note we argue that this should be pondered upon in light of the view that many important ordinary (...)
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  33. Achille Varzi, All the Things You Are.
    Pubblicato in Gabriele Usberti (a cura di), Modi dell'oggettività, Milano: Bompiani, 2000, pp. 77–85. (Volume dedicato ad Andrea Bonomi per il suo 60mo compleanno).
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  34. Achille Varzi, Confini.
    Ci imbattiamo in un confine ogni volta che pensiamo a un’entità demarcata rispetto a ciò che la circonda. C’è un confine (una superficie) che delimita l’interno di una sfera dal suo esterno; c’è un confine (una frontiera) che separa il Maryland dalla Pennsylvania. Talvolta la collocazione esatta di un confine non è chiara o è in qualche modo controversa (come quando si cerchi di tracciare i limiti del monte Everest, o il confine del nostro corpo). Talaltra il confine non corrisponde (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  35. Achille Varzi, Che Cosa Ci Facciamo QUI?
    Eco. ...e finiamo in un dialoghetto immaginario. Umberto. Non che io abbia qualcosa in contrario, ma mi sento un po’ a disagio. Sono sempre stato una persona in carne ed ossa e ho sempre interagito, nel bene come nel male, con gente che esisteva davvero.
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  36. Achille Varzi, Che Cosa C'è E Che Cos'è. Un Dialogo.
    Hylas. «Veramente, la distruzion de’ frulloni e delle madie, la devastazion de’ forni, e lo scompiglio de’ fornai, non sono i mezzi più spicci per far vivere il pane; ma questa è una di quelle sottigliezze metafisiche, che una moltitudine non ci arriva.» Devo dire che il fastidio di Manzoni verso le metafisiche inconcludenti mi sembra sacrosanto. Ma soprattutto mi sembra sacrosanto il suo richiamo al buon senso, quando aggiunge che «senza essere un gran metafisico, un uomo ci arriva talvolta (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  37. Achille Varzi, Che Cos'è Un Derivato?
    «Ci sono più cose in cielo e in terra di quante se ne sogni la tua filosofia».1 Amleto si rivolgeva ad Orazio, ma le sue parole risuonano ancora oggi come un monito severo per chiunque – e siamo in tanti – si ostini a voler costringere la meravigliosa diversità dell’universo che ci circonda entro schemi categoriali ottusi e limitati. Per la verità c’è anche il rischio opposto, come osservava Nelson Goodman: «Ci sono (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  38. Achille Varzi, Congiunzione E Contraddizione.
    La Legge di Non-Contraddizione (LNC) dice che nessuna contraddizione può essere vera. Ma cos’è una contraddizione? E cosa occorrerebbe perché una contraddizione fosse vera? Come ha mostrato Patrick Grim1, un rapido sguardo alla letteratura rivelerà una grande varietà di interpretazioni differenti dei termini di base e, conseguentemente, della LNC. In effetti, Grim identifica qualcosa come 240 diverse opzioni (con un conteggio prudente), e non credo occorra indugiare ulteriormente sulla combinatoria concettuale che si nasconde dietro questo comune frammento di terminologia logica. (...)
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  39. Achille Varzi, Doughnuts.
    In classical topology the only part of a doughnut that matters is the edible part. Here I review some good reasons for reversing the order and focusing on the hole instead. By studying the topology of the hole one can learn interesting things about the morphology of the doughnut (its shape), and by studying the morphology of the hole in turn one can learn a lot about the doughnut’s dynamic properties (its patterns of interaction with the environment). The price--of course--is (...)
    Direct download (2 more)  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  40. Achille Varzi, Events.
    Broadly understood, events are things that happen -- things such as births and deaths, thunder and lightening, explosions, weddings, hiccups and hand-waves, dances, smiles, walks. Whether such things form a genuine metaphysical category is a question that has attracted the sustained interest of philosophers, especially in the second half of the 20th century. But there is little question that human perception, action, language, and thought manifest at least a..
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  41. Achille Varzi, Esercizi di Attenzione.
    Commentare un disegno di Steinberg è per un filosofo come commentare il lavoro di un collega (e quanto diverso, quanto più gratificante che commentare le boutade illusionistiche di un Escher e la loro spessa e fumosa simbologia). Il perché non è facile da sviscerare. In parte vorremmo dire che si tratta di disegni che parlano, ma questo non ci porta molto lontano: tutti i disegni dicono qualcosa, in parte. Vorremmo forse anche dire che si tratta di disegni che danno da (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  42. Achille Varzi, Environmental Metaphysics.
    We outline the beginnings of a general theory of environments, of the parts or regions of space in which organisms live and move. We draw on two sources: on the one hand on recent work on the ontology of space; on the other hand on work by ecological scientists on concepts such as territory, habitat and niche.
    No categories
    Direct download (2 more)  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  43. Achille Varzi, Gallois, A., Occasions of Identity: The Metaphysics of Persistence, Change, and Sameness (Oxford: Clarendon Press, 1998), Pp. XIII, 296, £35.00 (Cloth). [REVIEW]
    This is a detailed defense of the view that identity is not an eternal, necessary relation: things can be identical at one time and distinct at another; they can be identical in one world and distinct in another. The defense is judicial rather than passionate, as Gallois’s primary goal is to persuade the reader that the view is ‘at least as credible’ as its more fashionable alternatives. But Gallois also aims to show that if the view is credible then it (...)
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  44. Achille Varzi, I Confini Del Cervino.
    (Pubblicato in Prospettive della logica e della filosofia della scienza (a cura di V. Fano, G. Tarozzi, e M. Stanzione), Cosenza: Rubbettino, 2001, pp. 431–445).
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  45. Achille Varzi, Il Catalogo Universale.
    In un passo di Shakespeare che i filosofi amano tanto citare, Amleto ricorda al buon Orazio che ci sono più cose in cielo e in terra di quante se ne sogni la nostra filosofia. Non è detto che avesse ragione, ma il rischio è reale ed è bene stare all’erta: anche i filosofi – e di conseguenza la scienza, se usiamo questi termini secondo il loro significato più classico – tendono a cadere vittime del proprio provincialismo, e che le loro (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  46. Achille Varzi, Il Denaro È Un'opera d'Arte (o Quasi).
    Cominciamo da lontano. Supponiamo che un giorno ci si presenti l’occasione di poter chiedere a un oracolo onnisciente di dirci, una volta per tutte, che cosa c’è. Non sto pensando al sogno dello scienziato pigro, che vorrebbe sentirsi dire senza troppi sforzi come è fatto il mondo. Sarebbe eccessivo, e del resto non è detto che saremmo in grado di capire la risposta. (Potrebbe essere formulata nel linguaggio di una teoria scientifica che non conosciamo.) Sto semplicemente pensando all’opportunità di sentirci (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  47. Achille Varzi, Logica.
    La filosofia non è una scienza empirica e si regge in buona misura sull’argomenta- zione (→), cioè sulla capacità di giustificare certe affermazioni, o tesi, sulla base di altre ritenute vere. Sin dall’antichità la teoria dell’argomentazione ha pertanto occupato una posizione di rilievo nella ricerca filosofica, e già a partire da Aristotele ha contribuito a definire quel settore disciplinare che oggi chiamiamo logica (dalla parola greca logos, che significa tra l’altro ‘discorso’, ‘ragionamento’). Aristotele stesso codificò la materia in maniera sistematica, (...)
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  48. Achille Varzi, Logic and Metaphysics.
    As a theory of reasoning, logic has—or ought to have—nothing to do with metaphysics. It ought to have nothing to do with questions concerning what there is, or whether there is anything at all. It is precisely because of its metaphysical commitments that Aristotelian syllogistics, for example, was eventually deemed inadequate as a canon of pure logical reasoning. The inference from an A-form statement such as (1) All humans are mortal to the corresponding I-form statement.
    No categories
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  49. Achille Varzi, Le Strutture Dell'ordinario.
    Sommario: La prima parte (sezioni 1– 3) introduce il tema: qual è il senso di una indagine ontologico-formale del cosiddetto mondo del senso comune? La seconda parte (sezioni 4–6) offre una prima analisi delle categorie e soprattutto delle strut- ture ontologiche su cui impostare tale indagine. Infine, la terza parte (sezione 7) offre spunti di sviluppo e accenna ad alcuni problemi aperti, vecchi e nuovi.
    No categories
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
  50. Achille Varzi, Mereology.
    Mereology (from the Greek μερος, ‘part’) is the theory of parthood relations: of the relations of part to whole and the relations of part to part within a whole. Its roots can be traced back to the early days of philosophy, beginning with the Presocratic atomists and continuing throughout the writings of Plato (especially the Parmenides and the Thaetetus), Aristotle (especially the Metaphysics, but also the Physics, the Topics, and De partibus animalium ), and Boethius (especially In Ciceronis Topica ). (...)
    Direct download  
     
    My bibliography  
     
    Export citation  
1 — 50 / 185