Year:

  1. Translating Calvino, Calvino Translated, Calvino Translator.Giorgio Alberti - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):219-228.
    In questo saggio viene analizzato il rapporto di Italo Calvino con il processo di traduzione rispetto al timing della pubblicazione internazionale delle proprie opere a partire dalla fine degli anni sessanta, cioè in un momento in cui le opere di questo autore ricevono un progressivo riconoscimento internazionale, e in cui simultaneamente Calvino è sempre più interessato al dibattito teorico riguardante la traduzione. Si presentano qui anche alcuni aspetti della relazione di Calvino con William Weaver, il più rappresentativo traduttore americano di (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  2. «Stein der Weisen». Il movente morale nell’indagine pratica kantiana.Paolo Bodini - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):57-78.
    L’azione morale è soltanto la conclusione e il compimento di un più complesso e stratificato processo deliberativo. Uno dei passaggi cruciali riguarda il ruolo svolto dal «movente». Se da un lato occorre infatti giungere ad una chiara presa di posizione circa l’azione da ritenere realmente morale, dall’altro risulta necessario trovare lo sprone capace di spingerci ad agire in tal senso. L’indagine sul movente riguarda esattamente lo studio del ruolo e della natura di questo sprone. A tematizzare con grande lucidità l’imprescindibile (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  3. Considerazioni sulla morte di Teleclo in Eforo di Cuma.Flavio Burni - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):25-42.
    Il presente articolo si propone di determinare le conoscenze di Eforo riguardo all’uccisione di Teleclo e il ruolo di tale evento nella sua opera. Partendo da Ephor. FGrHist 70 F 216 si cerca di contestualizzare le fonti di Eforo per la vicenda narrata e i principali caratteri della stessa. L’analisi cerca di mostrare innanzitutto che la storia sull’uccisione di Teleclo deve essere giunta a Eforo da una tradizione non successiva alla fine del V secolo a.C.. Secondariamente si mostra che la (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  4. Dalla scrittura d’autore alla drammaturgia d’attore: il caso de Le ultime lune di Furio Bordon.Mariagabriella Cambiaghi - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):183-196.
    L’articolo studia la relazione tra testo drammatico e lavoro dell’attore, in riferimento al suo fondamentale contributo alla creazione scenica della parte attraverso la “drammaturgia d’attore”. In tale prospettiva, un esempio interessante è rappresentato da Le ultime lune, commedia scritta da Furio Bordon nel 1992 e interpretata nel 1995 da Marcello Mastroianni come suo ultimo spettacolo teatrale. La commovente recitazione di Mastroianni divenne leggendaria, perché negli ultimi mesi della sua vita, l’attore si trovò veramente a vivere la condizione del personaggio; tuttavia, (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  5. Il museo in scena. I Seagram Murals di Rothko sul palco di John Logan.Cristina Cavecchi - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):197-213.
    Red di John Logan è un testo teatrale dedicato alla vicenda dei Seagram Murals e del loro autore, Marc Rothko, che in nome della propria arte rinunciò a una commissione ricca e prestigiosa. Oltre ad interrogarsi sulle ragioni che hanno spinto il drammaturgo americano a debuttare a Londra nel 2009, il saggio punta i riflettori sui rapporti che intercorrono tra arte e spazio espositivo da un lato, e tra arte e mercato dall’altro – questioni cruciali per il mondo dell’arte, ma (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  6. Sul significato dell’argomento aπὸ τοῦ νοεῖν del De ideis di Aristotele.Filippo Forcignanò - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):43-55.
    Nel presente contributo si discute l’argomento del Περὶ ἰδεῶν aristotelico noto come «argomento dal pensare», vale a dire l’argomento che afferma che le forme esistono perché possiamo pensare cose che sono e non sono particolari anche dopo che si sono corrotte. Si mostra qui come Aristotele muova non una, ma due obiezioni a tale argomento. Tali obiezioni si fondano su un significato di νοεῖν differente da quello attribuito ai platonici. Questo, infatti, prevede capacità di astrazione, mentre le critiche di Aristotele (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  7. «La Medusa degli Italiani» Mondadori: le ragioni del fallimento di una collana.Laura Gnani - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):141-168.
    Inaugurata nel 1947, «La Medusa degli Italiani» è stata concepita dal suo ideatore – Alberto Mondadori – come il primo atto della «campagna per la letteratura italiana», progetto volto a radunare attorno alla Mondadori una fitta schiera di giovani autori. Questo contributo intende tracciare un profilo completo della collezione mettendo in evidenza la differenza tra le intenzioni che la hanno animata e le modalità con cui si è agito nella pratica, quindi le ragioni del suo fallimento, alcune delle quali connaturate (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  8. Le armi di Achille: l’eredità eroica dei Posthomerica di Quinto Smirneo.Elena Langella - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):9-23.
    Questo articolo si concentra sul rapporto tra Quinto Smirneo e il suo modello, Omero. Il primo si presenta come successore del secondo, proprio come, all’interno dei Posthomerica, il giovane Neottolemo è chiamato a subentrare al padre Achille. Il simbolo concreto di tale eredità è costituito dalle armi del Pelide, che vengono consegnate da Odisseo a Neottolemo. L’articolo si focalizza in particolare su tre armi: lo scudo, già dettagliatamente descritto nell’Iliade, riceve un’ampia ekphrasis nel libro v, poi ripresa nel libro vii; (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  9. Parini e Tibullo.Giulia Fusar Poli - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):123-139.
    L’articolo trae ispirazione dal lavoro svolto per la Tesi di Laurea Parini e Tibullo. L’obiettivo è di dare rilievo a un soggetto poco frequentato dalla critica: Tibullo come possibile modello di Parini. Partendo dalla Tesi, che consiste in una catalogazione di tematiche elegiache e di termini tibulliani nelle opere di Parini, questo articolo mette in luce la presenza dell’autore elegiaco nelle opere del poeta settecentesco, tramite un confronto intertestuale; si prendono in considerazione i legami testuali e tematici, le riprese di (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  10. Norbert Conrad Kaser: sul crinale tra due versanti.Maria Luisa Roli - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):169-182.
    Prendendo spunto dalla pubblicazione di una recente antologia di testi poetici e in prosa del poeta altoatesino Norbert Conrad Kaser, il saggio si propone non solo di ricostruire la sua vicenda biografica e artistica, ma soprattutto di mettere in risalto, sulla base di testi opportunamente scelti come inni ed elegie, la sua arte versificatoria. Questa competenza, mutuata dalla tradizione dello stile alto della poesia tedesca, permette al poeta di ricercare il sublime per poterlo successivamente anche distruggere, utilizzando un registro linguistico (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  11. Un dialogo tra irriducibili: Tolstoj e lombrosismo a confronto.Leana Rota - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):79-96.
    Il viaggio a Mosca compiuto da Cesare Lombroso nel 1897 gli diede l’opportunità di osservare da vicino la prova vivente della sua teoria a proposito del legame tra genialità e disturbi psicotici: Lev Tolstoj. Questo articolo considera lo scrittore russo da un punto di vista “clinico”, così come fecero Lombroso e i suoi seguaci, ma implica un interessante sconfinamento nel campo degli studi letterari. Dalla spietata critica condotta da Max Nordau a testimonianze più neutrali, come il ricordo della figlia Tatiana, (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  12. Osservazioni sulla sintassi dell’Edda Poetica.Giuseppe Rugna - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):97-121.
    Nella lingua norrena vi è una distinzione nella collocazione del verbo finito tra la prosa, che ammette esclusivamente ordini V1 e V2, e la poesia, in cui sono attestati anche ordini V3 e V-late. Lo scopo del presente articolo consiste nel tentativo di esaminare tale distinzione, e in particolar modo sotto un quadro di riferimento teorico generativo. Se le analisi della sintassi del norreno in prosa individuano in C/I1 la posizione strutturale del verbo finito, uniformemente a testa iniziale, più complesso (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  13. Introduzione.Massimiliano Tortora - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):217.
    Si pubblicano in questa sede alcuni degli interventi del seminario Modernism at the Peripheries, tenutosi a Milano il 13 dicembre 2017.
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  14. Geocriticism and the Italian Modernist Novel.Massimiliano Tortora - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):243-252.
    La poli-centralità suggerita dal Geocriticismo può essere applicata alle differenti letterature nazionali. Vi è un modernismo europeo, nel quale ogni tradizione nazionale può trovare il proprio minimo comune denominatore, e vi sono i modernismi nazionali, che hanno le loro proprie identità e specificità. Questo tipo di poli-centralità può essere mostrato da una metodologia geocritica e potrebbe costituire il primo passo per un nuovo modo di costruire la mappa della letteratura europea di inizio XX secolo. A questo proposito, si considerano quattro (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  15. The peripatetic periphery or Joyce’s Impossible «Borderation».Annalisa Volpone - 2018 - Annali Della Facoltà di Lettere E Filosofia 71 (1):229-242.
    L’articolo discute la relazione di James Joyce con la nozione di «periphery». Nella poetica di Joyce, questa nozione si riferisce a una posizione geografica specifica, a una tipologia di marginalizzazione intellettuale e culturale e a una peculiare forma narrativa. Dallo Stephen Dedalus del Portrait of the Artist as a Young Man e dell’Ulysses, ai tre bambini della famiglia Porter in Finnegans Wake, Joyce combina le coordinate, geograficamente e culturalmente periferiche, di Dublino – che per lui è al tempo stesso «the (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
 Previous issues
  
Next issues