Results for 'E. I. Ani'

991 found
Order:
See also
  1. Locke e i suoi viaggi in Francia[REVIEW]G. E. G. E. - 1954 - Giornale Critico Della Filosofia Italiana 8:290.
    No categories
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  2.  36
    The Apparatus Criticus of the Culex. By A. E. Housman. Transactions of the Cambridge Philological Society. Vol. VI. Part I. Pp. 23. Cambridge University Press, 1908. 1s. 6d. Net[REVIEW]H. E. - 1910 - The Classical Review 24 (05):162-.
    No categories
    Direct download (2 more)  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  3. I rapporti fra cultura italiana del secolo. XVI e cultura polacca.G. E. G. E. - 1962 - Giornale Critico Della Filosofia Italiana 16:582.
    No categories
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  4. KANT E., "La religione entro i limiti della sola ragione, a cura di Alfredo Poggi". [REVIEW]G. E. G. E. - 1955 - Giornale Critico Della Filosofia Italiana 9:279.
    No categories
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  5.  2
    Analgesia da placebo, anticipazione dolorifica e i possibili correlati neurali delleffetto nocebo.Sara Palermo - 2018 - Rivista Internazionale di Filosofia e Psicologia 9 (3):259-279.
    Riassunto : Leffetto nocebo è leffetto psicobiologico dovuto al contesto psicosociale negativo che accompagna una terapia. Dal momento che lo studio dellanticipazione dolorifica prende in (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  6.  26
    Tóπoι E I'Δια Nella Retorica di Aristotele.Sara Rubinelli - 2003 - Phronesis 48 (3):238-247.
    Il passo della Retorica (1358 a 10-21) dove è introdotta la distinzione óo e i' è uno dei più controversi dell'opera aristotelica. Il presente lavoro propone (...) un chiarimento della natura e del ruolo di óo e i' nella costruzione di un'argomentazione dialettico-retorica. Tale chiarimento viene presentato attraverso un confronto tra Topici e Retorica che, se pur espressamente evidenziato da Aristotele stesso, sembra essere stato trascurato da quanti si sono occupati dell'esegesi di tale sezione della Retorica. (shrink)
    Direct download (3 more)  
     
    Export citation  
     
    Bookmark   2 citations  
  7.  44
    Ideologi prima dell'ideologia. Linguet e i paradossi sociali della politica.Maurizio Ricciardi - 2012 - Scienza and Politica. Per Una Storia Delle Dottrine 24 (47).
    Questo saggio affronta la dottrina politica di S.N.H. Linguet, analizzando luso sistematico dei paradossi al suo interno. La critica dellideologia fisiocratica consente a Linguet (...)di individuare il nesso tra scienza e politica quale fondamento dellideologia della società e della sua critica. La costellazione concettuale formata da proprietà, appropriazione, patrimonialismo e patriarcato stabilisce le coordinate della sua teoria politica dei concetti sociali. La categoria di rapporto sociale non esprime la coordinazione tra soggetti indifferenti, ma la subordinazione di alcuni individui al potere sociale dei proprietari. La critica di Montesquieu, del suo concetto di legge e di dispotismo asiatico, conduce Linguet ad affermare la necessità di uno Stato burocratico che, grazie al suo diritto positivo sia in grado di governare i movimenti della proprietà che per Linguet è il centro reale del sistema politico. (shrink)
    Direct download (5 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  8. I Marchi Di Origine E I Miraggi Del Nominalismo Legislativo.Andrea Borghini - unknown
    È una credenza diffusa che i marchi di origine (DOCG, DOC, DOP, IGT, IGP e PAT, rispettivamente: di origine controllata e garantita; di origine controllata; di origine (...)
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  9. Gödel, Penrose, E I Fondamenti Dell'Intelligenza Artificiale.Aldo Antonelli - 1997 - Sistemi Intelligenti 9 (3):353-376.
    Il dibattito sul ruolo e le implicazioni del teorema di Gödel per l'intelligenza artificiale ha recentemente ricevuto nuovo impeto grazie a due importanti volumi pubblicati da (...)Roger Penrose, The Emperor's New Mind [1989] e Shadows of the Mind [1994]. Naturalmente, Penrose non è il primo l'ultimo a usare il teorema di Gödel allo scopo di trarne conseguenze per i fondamenti dell'intelligenza artificiale. Tuttavia il recente dibattito suscitato dai due libri di Penrose è significativo sia per ampiezza sia per profondità. In queste pagine si vuole dare una rassegna di tale dibattito, cominciando dai suoi precursori negli anni '60 (fra cui Lucas, Putnam, e Chihara), per passare poi alle complesse argomentazioni proposte da Penrose e le reazioni di una serie di commentatori (ad esempio Dennett, Feferman, McDermott, Davis). (shrink)
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  10.  17
    Insegnare matematica al tempo della crisi: come i cambiamenti economici e sociali impongono un ripensamento della didattica // Teach mathematics in the time of crisis: how the economic and social changes require rethinking didactics.Alessandro Cordelli - 2013 - Conjectura: Filosofia E Educação 18 (3):79-88.
    In questo lavoro vengono sviluppate alcune considerazioni sulla funzione dellistruzione nel presente contesto storicoculturale, in particolare riguardo alla matematica. Tra i molti aspetti che rendono l (...)epoca attuale diversa dalle precedenti ve ne sono due che più di altri invocano la necessità di un cambiamento nelle impostazioni didattiche. Il primo è una crisi che, per durata ed estensione, appare non più come dinamica di aggiustamento allinterno di un modello ma come irreversibile degenerazione del modello stesso. Il secondo riguarda la quantità di informazione a cui lindividuo ha accesso e la facilità e velocità di tale accesso. Cambiamenti così profondi provocano una domanda: i modi e i contenuti della didattica devono rimanere gli stessi o occorre ripensare listruzione progettando cambiamenti altrettanto irreversibili quanto lo sono quelli delleconomia e della società? Queste considerazioni ci portano a una riflessione sul rapporto tra educazione e società e, più in generale, tra cultura e società. I prodotti scientifici e culturali sono dei codici cristallizzati come idee platoniche o piuttosto acquistano valenza e significato a partire dal contesto in cui nascono? Questa domanda poi ne richiama altre ancora sul rapporto tra individuo, sistema scolastico e società. In che misura il ruolo della scuola di standardizzare la cultura è compatibile con quello di favorire la creatività e le possibilità espressive dellindividuo? E cosa significa oggi dare allindividuo gli strumenti per sviluppare al meglio le proprie possibilità? Linsegnante dovrebbe osservare, ipotizzare, sperimentare, esplorare opportunità senza pregiudizi culturali. Egli sa che molte idee che sulla carta sembrano vincenti potrebbero rivelarsi inefficaci, ma ciò non deve costituire un alibi. Se infatti si possono nutrire dei dubbi su alcune proposte di innovazione, su una cosa vi è certezza: la didattica tradizionale ha ormai poco senso ed è totalmente inadeguata rispetto alle sfide di questi e dei prossimi anni. (shrink)
    Direct download (5 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  11.  24
    La ricerca di un senso nella vita, la prospettiva morale e i limiti di una concezione sentimentalista.Stefano Bacin - 2017 - Etica E Politica 19 (2):287-304.
    I discuss Eugenio Lecaldanos view of the search for meaning in life as presented in "Sul senso della vita" (Bologna, il Mulino, 2016), focusing on (...)
    Direct download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  12.  35
    I pragmatisti italiani a cura di Giovanni Maddalena e Giovanni Tuzet.Francesca Bordogna, Massimo Ferrari & Christopher Hookway - 2009 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 22 (1):237-252.
    Comments on G. Maddalena and G. Tuzet, editors, I Pragmatisti Italiani. Tra Alleati e Nemeci (Italian Pragmatists. Between Enemies and Allies). Milano: Albo Versorio, 2007.
    Direct download (3 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  13.  46
    Archaic Inscriptions From Crete D. Compaeetti, Leggi Antiche Delta Città di Gortyna, Firenze, 1885 (Also in the Museo Italiano, Vol. I) F. Bücheler and E. Zitelmann, Rheinisches Museum (1885) N. F. Bd. 40 (Ergänzungsheft; ' Das Recht von Gortyn ') J. and T. Baunack, Die Inschrift von Gortyn, Stuttgart, 1886 H. Lewy, Stadtrecht von Gortyn, Berlin, 1885 Museo Italiano di Antickità Classiche, Edited by D. Comparetti, Florence, 1885 Sqq. Vols. I, Ii[REVIEW]E. S. Roberts - 1888 - The Classical Review 2 (1-2):9-12.
    D. Compaeetti, Leggi antiche delta città di Gortyna, Firenze, 1885 F. Bücheler and E. Zitelmann, Rheinisches Museum N. F. Bd. 40 J. and T. Baunack, Die Inschrift (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  14. La dottrina della creazione e la ricezione delle opere di Tommaso d'Aquino nelle «Quaestiones de esse et essentia» di Egidio Romano I.Giorgio Pini - 1992 - Documenti E Studi Sulla Tradizione Filosofica Medievale 3 (1):271-304.
    Lo studio, la cui seconda parte sarà pubblicata nel secondo fascicolo di DSTradF 3, si può dividere in tre sezioni principali. Nella prima, dopo aver accennato alla (...)
    No categories
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  15. The Analysis of ITHMH in Plato's Seventh Epistle.A. E. Taylor - 1912 - Mind 21 (83):347-370.
  16.  5
    La psicopatologia di Karl Jaspers e i disturbi dell'ordo amoris nella prospettiva di Max Scheler (2017).Guido Cusinato - 2017 - In Medicina tra scienza e filosofia. Orthotes. pp. 35-39.
    Scheler, like Jaspers, gives a key importance to the relations with alterity and grounds both the individual formation and social ontology on the practices ofsharing emotions”. (...)
    Direct download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  17.  99
    Giordano Bruno e i Rosacroce.Guido del Giudice - 2013 - la Biblioteca di Via Senato (10):07-14.
    Un mistero svelato,fra magia,alchimia e filosofia.
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  18. Sui paradossi della critica esterna. Marcuse, i bisogni indotti e i desideri di massa.Marco Solinas - 2014 - Consecutio Temporum (6):1-16.
    The paper presents a critique of Marcuses theory offalse needs”. It aims to clear the theoretical ground necessary to sketch out an immanent critique of (...)the socio-economical dynamics that dictate the exhausting, and oft endless postponement of the satisfaction of a multiplicity of mass needs and desires. The paper focuses its attention on some paradoxes produced by Marcuses theory, correlated in particular with the critique of the wellbeing of the masses, and with the manipulative superpower ascribed to ideology. These paradoxes are interpreted as expressions of a radical distance between critic and the social reality and of a paternalistic drift, which can both be overcome by the introduction of a immanent critique. -/- Il contributo presenta una critica della teoria deifalsi bisognidi Marcuse. Tale critica è volta a liberare lo spazio teorico necessario per impostare una critica immanente delle dinamiche socio-economiche che impongono un estenuante e spesso infinito differimento della soddisfazione di una molteplicità di desideri e bisogni di massa. Ci si sofferma su alcuni paradossi generati dalla teoria di Marcuse, correlati in particolare alla critica rivolta al benessere raggiunto dalle masse, ed allo strapotere manipolatorio attribuito allideologia. Tali paradossi vengono interpretati come espressione di un radicale distacco tra il critico e la realtà sociale, e di una sua deriva paternalistica, che possono essere superati attraverso ladozione di una critica di tipo immanente. (shrink)
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  19.  3
    Lequilibrio dopo il movimento: percezione e conoscenza fra Democrito e i medici ippocratici.Maria Michela Sassi - 2018 - Elenchos 39 (2):187-204.
    This paper analyses chapter 58 of TheophrastusDe sensibus, where Democritusaccount of phronein is famously presented. Democritus traces phronein to symmetria of the soul, that is (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  20.  15
    La Filosofia dell'informazione e i suoi problemi.Luciano Floridi - 2005 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 18 (2):291-312.
    No categories
    Direct download (4 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark   1 citation  
  21.  38
    Percezione e azione. La pluralità degli stili percettivi secondo M. Merleau-Ponty e I. Murdoch.Mara Meletti Bertolini - 2012 - Chiasmi International 14:471-488.
    Perception et action : la pluralité des styles perceptifs selon M. Merleau-Ponty et I. MurdochAutant M. Merleau-Ponty que I. Murdoch ont souligné la pluralité des styles (...)perceptifs comme un aspect structurel de lexpérience, rigoureusement lié à la configuration morale du percevant. La compréhension de lagir humain sinsère dans loptique dune ampleur perceptive plus ou moins grande, sans ignorer que les évaluations morales entrent comme facteurs dorientation dans les descriptions du monde. Les deux auteurs posent la compréhension de lactivité pratique en connexion stricte avec la structuration perceptive, réfutant la mythification de pseudofacultés psychologiques comme le désir, le choix, la volonté. Leurs propositions les plus intéressantes pour leurs conséquences implicites dans le champ éthique concernent la confi guration plurielle du perçu et ses possibilités de remodulation qui permettent une réorganisation continue de lexpérience. Larticle relève quelques différences de développement dans cette position commune et identifie certains noeuds problématiques irrésolus qui sont lobjet de débats éthiques actuels.Perception and Action: The Plurality of Perceptual Styles according to M. Merleau-Ponty and I. MurdochM. Merleau-Ponty, just as much as I. Murdoch, has emphasized the plurality of perceptual styles as a structural aspect of experience, rigorously linked tothe moral configuration of the perceiver. The understanding of human action fits into the optics of a more or less large perceptual range, without ignoringthat moral evaluations enter as orienting factors into descriptions of the world. The two authors posit the understanding of practical activity in strictconnection with perceptual structuration, refuting the mythification of such pseudo-faculties as desire, choice, and will. Those propositions of theirs whoseimplied consequences are the most interesting for the field of ethics concern the plural configuration of the perceived and its possibilities of remodulationthat permit a continuous reorganization of experience. The article takes up several differences in the development of this common position and identifiescertain problematic and unresolved knots that are the object of current ethical debates. (shrink)
    No categories
    Direct download (5 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  22. Intenzionalità e azione nel mondo delle emozioni: Damasio e i suoi critici: rilevanza filosofica di un dialogo scientifico.Selene Mezzalira - 2011 - Verifiche: Rivista Trimestrale di Scienze Umane 40 (1):153-199.
    The aim of this paper is to introduce the debate on some relevant philosophical problems raised by Damasios works. I will start with some critiques against (...)Damasios approach, such as his falling back into cartesianism or into some form of mentalism, his failing to consider the results of psychiatry and neurodynamics, the «mereological fallacy» of his representationalism. I will discuss other issues such as the interpretation of emotional processes, the problem of separation between feelings and emotions, the marginal role of the sensory-motor system in hissensory-centrictheory of emotions. Then I will focus on the problem of consciousness, the different forms of emergency of the self and the role played by emotions in the constitution of mental representations. I will finally analyze some philosophical aspects of the critical debate on Damasios approach and I will briefly hint at the ethical implications raised by the debate. (shrink)
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  23.  22
    Parrēsia Ed Exemplum. La Parrēsia E I Regimi Aleturgici Dell'Exemplum a Partire da L'Ermeneutica Del Soggetto di Michel Foucault.Orazio Irrera - 2013 - Nóema 4 (1):11-31.
    Questo articolo cerca di esplorare il rapporto tra parrēsia ed exemplum negli ultimi Corsi al Collège de France di Michel Foucault. A partire da Lermeneutica del (...)soggetto , viene analizzato il campo semantico e pratico relativo alla direzione di coscienza stoica ed epicurea, in cui Foucault oppone la parrēsia alladulazione e alla retorica per collocarla invece allinterno di unimportante serie di concetti: la paradosis (la trasmissione dei discorsi di verità), il kairos (il momento giusto, la circostanza opportuna) e lexemplum definito come «il cuore della parrēsia » poiché esso assicura ladæquatio tra il soggetto di enunciazione e il soggetto di comportamento che si conforma alla verità espressa dal primo. Successivamente, viene posta lattenzione sul legame tra parrēsia ed exemplum nellultimo Corso, Il coraggio della verità , per mettere in evidenza unimportante riconfigurazione allinterno della parrēsia cinica, in cui lesempio appare come una categoria etica basata sulla permanenza e sullidentità a . Pertanto, esso si rivela inadeguato per questo regime aleturgico della parrēsia cinica, che invece consiste in un atteggiamento etico sperimentale, una mise à lépreuve cui sottomettere la vita per arrivare a una trasformazione politica del mondo attraverso una continua e scandalosa provocazione degli altri, in grado di mettere in discussione la percezione di norme culturali e di abitudini consolidate. (shrink)
    Direct download (3 more)  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  24.  18
    La costituzionalizzazione del diritto internazionale e i problemi di legittimazione che deve affrontare una società mondiale giuridicamente costituita.Jürgen Habermas - 2008 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 21 (1):5-24.
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  25.  14
    Michele Di Francesco, Lio e i suoi . Identità personale e scienza della mente (Milano: Raffaello Cortina Editore, 1998). [REVIEW]Lorenzo Greco - 1998 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 11 (25):636-38.
    Direct download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  26.  21
    Ludwig Wittgenstein e i fondamenti della matematica. Quattro studi: Cantor, Dedekind, il Logicismo, la scoperta in matematica.Emanuele Rainone - 2013 - Nóema 4 (2).
    La critica che Ludwig Wittgenstein muove ai presupposti filosofici del dibattito sui fondamenti della matematica si estende oltre le tematiche specifiche di tale dibattito ed investe un (...)intera tradizione di pensiero. Dietro alle argomentazioni di Frege e Russell, alle dimostrazioni di Cantor e di Dedekind, al programma di Hilbert e al teorema di Gödel, cè uno sfondo filosofico che le acute osservazioni del filosofo ci permette di smascherare. Questa ricerca, articolata in quattro studi, intende presentare alcuni momenti fondamentali del dibattito sui fondamenti e la relativa critica di Wittgenstein. Si prenderà in considerazione la definizione di limite di Cantor, la sezione di Dedekind, la definizione logicista di numero naturale ed infine il problema della scoperta in matematica. In conclusione si cercherà di interpretare il cosiddetto anti-platonismo di Wittgenstein. (shrink)
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  27.  14
    La Conoscibilità E I Suoi Limiti.Davide Fassio - unknown
    The thesis includes six essays, each corresponding to a chapter, which have the target of widening the discussion on the limits of knowability through the consideration of (...)
    Direct download (2 more)  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  28.  22
    Piero Meloni: Servio Sulpicio Rufo e i suoi tempi.(Annali della Facoltà di Lettere e Filosofia della Università di Cagliari, xiii). Pp. 184. Sassari: Gallizzi, 1946. Paper[REVIEW]G. E. F. Chilver - 1950 - The Classical Review 64 (01):36-.
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  29.  11
    A. Tulumello, I tempi e i luoghi del cambiamento.M. E. Camarda - 2009 - Polis: Research and studies on Italian society and politics 23 (2):344-348.
    Direct download (3 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  30.  14
    The Unity of the Metaphysics Giovanni Reale: Il concetto di filosofia prima e I'unità delta 'Metafisica' di Aristotele. Terza edizione. Pp. xxii+383. Milan: Società Editrice Vita e Pensiero, 1967. Paper, L. 6,500[REVIEW]W. E. W. St G. Charlton - 1970 - The Classical Review 20 (02):170-171.
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  31.  27
    The Analysis of EπITHMH in Plato's Seventh Epistle.A. E. Taylor - 1912 - Mind 21 (83):347-370.
  32.  14
    Kant e i figli di Diotima. Nota a margine di un recente lavoro sull'estetica razionalista tedesca.Marco Sgarbi - 2011 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 24 (1):171-182.
    No categories
    Direct download (3 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  33.  11
    Scienza, ontologia, metafisica. Heidegger e i nomi della filosofia.Vincenzo Crupi - 1999 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 12 (3):627-646.
    No categories
    Direct download (3 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  34.  9
    Lo Stato cellulare e i suoi cittadini: metafore bio-politiche sulla questione dellindividualità cellulare.Valeria Maggiore - 2014 - Aisthesis: Pratiche, Linguaggi E Saperi Dell’Estetico 7 (2):161-176.
    The concept of cell, more than any other biological concept, has been modelled on three powerful metaphors: in a morphological perspective, the cell has been defined Baustein, (...)
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  35.  21
    La teoria delle passioni di Davide Hume. By Galvano della Volpe. (Bologna: L. Cappelli. 1931. Pp. 44.)Léon Brunschvicq. By Cleto Carbonara. (Naples: Francesco Perella. 1931. Pp. 72. Price 8 lire.)Lo svolgimento del pensiero di Giuseppe de Maistre. By Giorgio Candeloro. (Rome: Tipografia del Senato. 1931. Price 10 lire.)Cicerone e I'etica stoica nel libro III delDe Finibus.”ByFlaviana Moscarini.(Ibid. 1930.). [REVIEW]T. E. Jessop - 1932 - Philosophy 7 (27):348-.
  36.  17
    Rohr Vio (F.) Le voci del dissenso. Ottaviano Augusto e i suoi oppositori. Pp. 399. Padova: Il Poligrafo, 2000. Paper. ISBN 88-7115-200-X[REVIEW]Alison E. Cooley - 2006 - The Classical Review 56 (01):170-.
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  37.  9
    La democrazia e i suoi soggetti. Intorno ad un recente dibattito francese.Emanuela Fornari - 2009 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 22 (3):625-634.
    No categories
    Direct download (3 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  38.  8
    Ermeneutica e filosofia in Leo Strauss tra Nietzsche, Heidegger e i medievali.Rémi Brague - 2004 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 17 (2):269-278.
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  39.  6
    La nozione di disobbedienza civile e i suoi confini.Miriam Ronzoni - 2004 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 17 (2):385-396.
    No categories
    Direct download (3 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  40.  9
    L'Idealismo Italiano E I Suoi Critici. By Ugo Spirito. (Florence: Le Monnier. 1930. Pp. 267. Price Lire 20.).T. E. Jessop - 1930 - Philosophy 5 (19):471-.
    No categories
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  41.  4
    Leo Strauss E I Neoconservatori.Shadia B. Drury - 2004 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 17 (2):291-304.
  42.  4
    Le convivenze, le famiglie e i matrimoni tra etica e legge.Eugenio Lecaldano - 2007 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 20 (1):5-14.
    No categories
    Direct download (3 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  43.  2
    Norberto Bobbio: l'alito della libertà e i rischi della democrazia.Danilo Zolo - 2004 - Iride: Filosofia e Discussione Pubblica 17 (1):5-14.
    No categories
    Direct download (3 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  44. Il soggiorno in Svizzera: lincontro tra Giordano Bruno e i Rosacroce.Guido del Giudice - 2011 - Dissertation, Perugia
    INTERVENTO DI GUIDO DEL GIUDICE NEL CORSO DELLA TAVOLA ROTONDA: "GIORDANO BRUNO E LA CULTURA ROSACROCIANA IN ITALIA E IN EUROPA" PERUGIA, 12 MARZO 2011.
    Direct download (2 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  45. Uno scetticismo inquieto. Montaigne e i suoi modelli antichi [Restless skepticism. Montaigne and his ancient models].Charles Larmore - 2008 - la Società Degli Individui 33:142-158.
    Montaigne ha trasformato radicalmente lidea di scetticismo tramandatagli dal­lantichità. Egli ritiene infatti che la meta del pensiero non debba con­sistere nella quiete dello spirito, (...)come so­stenevano gli scettici antichi, ben­ che ci manteniamo fedeli alla condizione umana se riconosciamo la nostra fondamentale mutevolezza e arrischiamo prospettive differenti, senza tut­­tavia identificarci in esse al punto da non essere disposti a rivederle o ab­bandonarle.Montaigne had completely transformed the skepticisms idea handed down to him from the past. While the ancient skeptics believed that the thoughts aim had to be the stillness of spirit, Montaigne maintained that we stick to our human condition since we truly recognize our fundamental fickleness. Following this path, its possible to look at the world from many different perspectives. However, one doesn't look for a point of view with which one might identify, but rather to remain open to reassessment and change. (shrink)
    No categories
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  46.  11
    Leonardo da Vinci, Luigi Pirandello E I Filosofi Della Storia: Ricerche Inedite E Storia Della Filosofia.Fabrizio Tinaglia - 2008 - Lampi di Stampa.
    Un viaggio affascinante tra alcuni dei personaggi geniali e tra le diverse epoche storiche.
    Direct download  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  47. Perché LIntenzionalità Collettiva Non Conto Del Mercato Azionario E I Documenti .Giuliano Torrengo - 2010 - Etica E Politica 12 (2):248-259.
    No categories
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  48. Il Positivismo e i Diritti dello Spirito.E. Troilo - 1913 - Revue de Métaphysique et de Morale 21 (1):31-32.
    No categories
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  49.  78
    Conceitos de filosofia na escola e no mundo e a formação do filósofo segundo I. Kant.Marcos César Seneda - 2009 - Kriterion: Revista de Filosofia 50 (119):233-249.
    Este texto pretende discutir, do ponto de vista kantiano, o que pode ser ensinado e o que pode ser aprendido em Filosofia. Seu objetivo é construir os (...)
    Direct download (7 more)  
    Translate
     
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
  50.  92
    Second Persons”: The Example of a Psychiatric Emergency Unit: E.R.I.C.Frederic Mauriac & Natalie Depraz - 2009 - World Futures 65 (2):133 – 140.
    The goal of this article is to put to the fore the importance and the relevance of thesecond personsin the framework of the relational ethics (...)
    Direct download (3 more)  
     
    Export citation  
     
    Bookmark  
1 — 50 / 991